Progetto PASM

SalernoCantieri&Architettura

 

Progetto PA[SM]

Palazzo dell'Arte di San Massimo

IL CONCEPT: UNA CASA PER GLI ARTISTI

Il progetto PA[SM] nasce come proposta congiunta tra l’Associazione ARCAN Salerno Cantieri & Architettura ed il team di progettazione E-45 Creative Design Studio.

L’idea trae spunto da esperimenti similari portati avanti in altre comunità e contesti, attivi su scala Globale, e prevede la riutilizzazione di un grande spazio di proprietà comunale, oggi abbandonato e privo di una destinazione concreta di riulitizzo: Palazzo San Massimo (o Maiuri).

L’idea è di realizzare, all’interno della storica struttura, una Casa per gli Artisti, che sia di supporto allo sviluppo culturale della città, semplificando la realizzazione di reti collaborative con altre realtà extraterritoriali, e presentandosi come supporto attivo per altre strutture cittadine recuperate a luoghi di cultura ( Palazzo Fruscione, Complesso Monumentale di Santa Sofia, nuovo Teatro all’ex-Diana, Teatro Verdi etc.

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Partendo da una esperienza attiva per quasi un secolo nella città di Milano (la Casa degli Artisti realizzata nel 1909 e sgomberata nel 2007) ed utilizzando come modello contemporaneo esperienze stabili di realtà di assoluto valore, come la Casa degli Artisti di Spoleto, il progetto PA[SM] intende proporre la storico palazzo, fatto edificare dal Principe Guaiferio, come luogo incontro e socializzazione per gli artisti, nel senso più ampio del termine, provenienti dalle più diverse realtà geografiche e sociali.

Rendere Palazzo San Massimo Residenza, non significa trasformarlo in “dormitorio” per artisti, ma porlo come fulcro di un processo di rivitalizzazione complessiva del Centro Storico Alto, all’interno di un più ampio Quartiere della Cultura, dell’Artigianato e del Commercio Made in qual è la destinazione naturale del Centro Storico Medievale, entrando in relazione con lo spazio circostante, promuovendo e riqualificando le peculiarità architettoniche e sociali del luogo, rendendolo “diversamente vivo” e caratterizzandolo rispetto ai due assi storicamente dedicati alla movida notturna (via Roma e via Da Procida).

 

L'INTERVENTO

L’intervento prospettato vuole recuperare lo storico Palazzo realizzando al suo interno una struttura polifunzionale dedicata alle arti. Nello specifico si tratta di un intervento dal duplice obiettivo:

Realizzare una Casa-Albergo da adibire a Residenze d’Artista in cui ospitare artisti, accademici, curatori e creativi di ogni campo, al fine di fornire un momento di riflessione, di ricerca, di presentazione e di produzione, consentendo ad un individuo di esplorare la propria pratica all'interno di comunità diversa dalla sua consueta, conoscendo nuove persone, utilizzando nuovi materiali, sperimentando stili di vita diversi;

Liberare spazi da dedicare alle stesse figure, ma provenienti dal territorio provinciale, regionale e macroregionale, consistenti in Abitazioni/Atelier ed in spazi comuni, aperti alla città, in cui gli artisti, stabili e non, possono trovare momenti di confronto con la città.

Copyright © 2016 www.arcansalerno.com - riproduzione vietata

Designed by Sara Antinozzi The Imagemaker