Torre Cielo Alto
Architettura Contemporanea

TORRE CIELO ALTO (Torre del Sole 1)

(Di Niola+Nocera)

 

La Cielo Alto è la torre di testa del comparto edificatorio CR_32 Arechi, essendo la prima che si incontra procedendo dalla città in direzione Sud, ed è anche quella più centrale rispetto all'ingresso del Marina d'Arechi port Village.

 

La torre si sviluppa su 14 livelli, incluso il piano attico, per una altezza complessiva di circa 60 metri e si presenta con prospetti molto articolati.

Sul fronte vista mare si evidenzia una pressochè totale simmetria geometrica a cui si sovrappone una asimmetria dei particolari compositivi: l'edificio si costituisce infatti di due blocchi verticali, unite da un corpo di collegamento centrale.

Le due verticali sono a loro volta caratterizzate da un intreccio di due forme geometriche: un parallelepipedo

collegato al corpo centrale, in cui trovano spazio i moduli abitativi ed ampie balconate aggettanti; un corpo cilindrico in cui hanno sede ampi terrazzini circolari.

I due blocchi cilindrici sono attraversati al centro, per tutta l'altezza dell'edificio, da un pilastro circolare, e poggiano su un alto pilastro a forma di imbuto. Nella verticale cilindrica posta a Sud, il motivo dell'imbuto viene ripetuto in doppia altezza tra i solai del 4° e del 6° livello.

 

Il fronte posteriore è invece caratterizzato al centro da due semicilindri dei vani ascensori, realizzati sul modello degli ascensori panoramici delle Torri ENEL del Centro Direzionale di Napoli. Dai due cilindri di collegamento verticale si dipanano, per ogni livello, una serie di ampi terrazzini. Dal 3° al 13° livello, il fronte è attraversato su entrambe le verticali da una larga fascia rivestita, interrotta ad intervalli regolari da finestrature.

I due fronti laterali sono invece caratterizzati dalla schermatura frangisole che segue i piani destinati a civili abitazioni per tutta la loro altezza.

 

L'intero blocco abitativo poggia su un basamento a doppia altezza, destinato alle attività commerciali, caratterizzato dalle originali coperture ad onda rivestite in ceramica. Lo stesso motivo ad onda è ripetuto nella copertura del piano attico, dove al rivestimento ceramico si sostituiscono batterie di pannelli solari con la doppia funzione di generatori di energia elettrica e di frangisole per la copertura dell'edificio.

 

La conclusione dei lavori dell'intero comparto edificatorio è prevista per la primavera 2016.

 

Indirizzo: via Salvador Allende

Copyright © 2014 www.arcansalerno.com - riproduzione vietata

Designed by E45 Creative Design Studio