Convento ed Ospedale di San Biagio dell'Ordine di San Giovanni di Dio
Conventi

CONVENTO ED OSPEDALE DI SAN BIAGIO

DELL'ORDINE DI SAN GIOVANNI DI DIO

 

Il convento ed ospedale di San Biagio dell'ordine di San Giovanni di Dio è un'ex struttura conventuale e ospedaliera sita in via Porta Catena nel centro storico di Salerno.

 

L'ospedale fu fondato per volere di Matteo d'Aiello, cancelliere alla corte di Guglielmo II re di Sicilia. Egli cedette nel 1183 al figlio Niccolò, arcivescovo di Salerno, la chiesa di Santa Maria ed altre case lì vicino in cambio della chiesa di San Giovanni in Busanola. Da qui iniziarono i lavori per la costruzione del nuovo ospedale, probabilmente il primo in Italia meridionale gestito da laici ed ad essere provvisto di un proprio statuto.

Nel 1412 venne intitolato a san Biagio, medico armeno, la cui immagine veniva venerata nella chiesa.

Per migliorare le cure offerte dall'ospedale l'amministrazione comunale inviò i religiosi dell'ordine di san Giovanni di Dio di Napoli che giunsero nel 1614 e ricevettero una rendita annua di 350 ducati. Il ricovero prese quindi il nome di "convento e ospedale di San Biagio dell'Ordine di San Giovanni di Dio". Nel 1861 il convento venne soppresso e l'ospedale fu affidato a personale laico, in quanto i religiosi furono costretti ad allontanarsi. Nel 1870 il marchese Ruggi d'Aragona fondò un nuovo ospedale nel quartiere Piantanova ma, per via della struttura carente di servizi, fu unificato per decreto dei consigli d'amministrazione a quello di San Biagio. Nel 1910 iniziarono i lavori per la costruzione della nuova struttura in via Vernieri. Dopo l'alluvione del 1954 l'antico ospedale fu ristrutturato e destinato a scuola elementare.

Dell'edificio originale sono sopravvissuti una colonna con capitello corinzio ed una decorazione romboidale grigio e gialla.

 

Indirizzo: via Porta Catena

Copyright © 2014 www.arcansalerno.com - riproduzione vietata

Designed by E45 Creative Design Studio