Palazzine INCIS
Home
ARCAN
Arte
Natura&Sport
Eventi
Vivere Salerno
Come Arrivare
Contatti
Architettura Tra Due Guerre

PALAZZINE INCIS

 

Tra il 1930 e il 1931, nell'ambito della pianificazione dell'area del vecchio cimitero, vennero consegnati i suoli per la costruzione di due complessi residenziali: le Case per i Postelegrafonici e la Palazzina INCIS.

Entrambe furono realizzate dall'amministrazione Postale su un terreno posto alle spalle del costruendo Liceo Tasso.

 

Il progetto, redatto dall'ufficio tecnico comunale diretto da Camillo Guerra, fu avviato nel 1933 e le palazzine ultimate nel 1935. Queste sono costituite da due corpi di fabbrica simmetrici, chiusi a C su di una corte centrale e collegati al centro da due portali di ingresso, uno posto sul fronte lato Piazza San Francescoe l'altro su quello di Via Piave e si sviluppano su quattro piani più il seminterrato con corpi scala posti negli angoli che servono tre alloggi per ogni piano.

 

Il linguaggio architettonico del complesso è quello di un moderno classicismo, sia nell'impostazione planimetrica che nel disegno dei prospetti, con finestre incorniciate, basamento a bugne liscie, nicchie ai lati dell'ingresso e cornici marcapiano, con una novità per la città di Salerno (che aveva avviato i suoi piani di edilizia popolare in ritardo rispetto alle altre città), ovvero i corpi scala vetrati, propri del linguaggio razionalista.

 

Indirizzo: via Carlo Alberto Alemagna (ingresso ovest); via Piave (ingresso est)

 

Copyright © 2014 www.arcansalerno.com - riproduzione vietata

Designed by E45 Creative Design Studio