Palazzo Pernigotti
Home
ARCAN
Arte
Natura&Sport
Eventi
Vivere Salerno
Come Arrivare
Contatti
Palazzi Storici

PALAZZO PERNIGOTTI

 

Un edificio emblematico della plurimillenaria stratificazione che ha sempre caratterizzato il centro storico di Salerno è Palazzo Pernigotti.

L'edificio sorse sul l'antica via Drapperia, oggi via Dei Mercanti, come Monastero femminile dedicato a Santa Maria della Pietà di Piantanova.

 

La costruzione risale al XIII secolo, quando la via Drapperia divideva la città in due parti definendo due sono di grande importanza per la città medioevale: l'Orto Magno a nord; la Giudecca (o Giudaica) a sud.

 

Il monastero sorgeva nella zona della Giudaica, adiacente alla chiesa del Crocifisso, di cui la prima menzione risale al 1029 come Ecclesia Sancte Mariae de Portanova, insistendo in quella che all'epoca era la parte più importante della città normanna, sede, nell'area

dell'Orto Magno, del palazzo dei principi normanni, Castel Terracena.

Nel 1866 il Monastero di Santa Maria della Pietà di Piantanova (o Portanova), divenne proprietà comunale che gradualmente ne trasformò completamente la struttura (una parte fu ceduta alla Provincia per la realizzazione del Brefotrofio, un'altra fu sostituita dalla Casa del Fascio, mentre una parte consistente che chiudeva la corte fu abbattuta per la realizzazione della attuale Piazza Giacomo Matteotti).

Nel 1935 l'ala settentrionale fu ceduta alla famiglia Pernigotti il quale operò numerosissimi interventi di trasformazione, al punto che delle precedenti fasi edilizie è difficile trovare riscontro.

 

La parte più rilevante del Palazzo è senza dubbio il secondo piano dove è ancora riconoscibile l'antico loggiato composto da archi a tutto sesto.

Questo, seppur alterato da evidenti manomissioni è visibile solo entrando nell'abitazione privata, ci consente di rilevare un eccellente elemento strutturale e decorativo.

Il loggiato si presenta come sequenza di quattro grandi arcate poggianti su piedritti rettangolari. Ogni arco è a forma di cornice girata, sottolineata da un ornato composto di tufi gialli e grigi alternati e poggianti su fasce ornamentali continue modanate e decorate nei motivi tipici del periodo normanno: cerchi tangenti, cubi e prismi.

 

Indirizzo: via dei Mercanti

Copyright © 2014 www.arcansalerno.com - riproduzione vietata

Designed by E45 Creative Design Studio