Palazzo Bottiglieri
Home
ARCAN
Arte
Natura&Sport
Eventi
Vivere Salerno
Come Arrivare
Contatti
Palazzi Storici

PALAZZO BOTTIGLIERI

 

La residenza nobiliare della famiglia Bottiglieri chiude il lato sud del Largo Sedile del Campo, nel cuore del centro strocio salernitano.

 

La sua realizzazione, avvenuta su un'area precedentemente di proprietà della famiglia Pinto, risale alla seconda metà del Cinquecento e si presenta con un importante volume su più livelli - 4 sul prospetto principale e 5 su quelli laterali - di cui gli ultimi consistenti in sopraelevazioni recenti.

 

Il prospetto principale, rivolto al Largo Sedile del Campo, è dominato dall'imponente portale di ingresso realizzato in piperno e caratterizzato dalla notevole decorazione a bugna piramidale sfrangiata culminante in una chiave di volta finemente lavorata a mascherone di stampo manierista. Scarni i due prospetti laterali rivolti sulle vie

Dogana Vecchia e Giovanni Da Procida dove mancano elementi di particolare rilievo decorativo.

 

Il palazzo di Largo Campo rappresenta solo la prima delle residente realizzate dai baroni Bottiglieri nell'area occidentale della Cttà. Già sul finire del '700 si avviano i lavori di realizzazione della tenuta di campagna, posta sulla via Monti e costituita da una villa signorile di gusto neoclassico (come in voga all'epoca tra la nobiltà del Regno napoletano), una casa colonica ed un ampio fabbricato ad uso dei familiari.

Nella seconda metà dell'800 si realizzò infine un ampio fabbricato produttivo che, posto nella cortina edilizia sulla via per Vietri (oggi via Indipendenza), fu sede nella prima metà del '900 dello studio dell'avvocato e giurista Girolamo Bottiglieri, figura di notevole rilievo nella storia recente della città.

Di profonda formazione cattolica, nel secondo dopoguerra Girolamo si impegnò in prima persona nella rinascita della stampa e soprattutto nella ricostruzione della struttura politica nazionale, fondando la sezione salernitana della Democrazia Cristiana e segnando di fatto la politica locale per oltre mezzo secolo. Fu inoltre presidente della Provincia di Salerno dal 1952 al 1961 ed il suo impegno per lo sviluppo della comunità è ricordato da una targa apposta sul prospetto principale dell'edificio di via Indipendenza.

 

Altre figure di rilievo appartenenti alla famiglia Bottiglieri sono gli scultori ed architetti tardo barocchi Matteo e Felice, particolarmente attivi tra il '600 ed il '700 sia a Napoli che in altre importanti località del Regno, contribuendo in maniera fondamentale alla costruzione della cultura estetica campana.

 

Indirizzo: Piazza Sedile del Campo, 22

Copyright © 2014 www.arcansalerno.com - riproduzione vietata

Designed by E45 Creative Design Studio